La nostra gente / La minoranza mochena

La comunità mòchena oggi è costituita da circa 700 persone residenti principalmente nella parte alta e lungo il versante sinistro orografico della valle. I Comuni della minoranza sono tre: Palù del Fersina Palai en Bersntol, Fierozzo Vlarötz e Frassilongo Garait che si estende fino ai masi di Roveda Oachlait e Kamauz Kamauvrunt.
L’aspetto più significativo della comunità è l’aver conservato e tramandato per secoli la propria lingua, di origine tedesca e la propria cultura, ricca di tradizioni e saperi. In valle, dove la comunità si è insediata fin dalla fine del XIII sec., sono ben visibili nell’architettura, nella cura del territorio e nella gente i segni portati dai lontani coloni teutonici.

Nel 1987 è nato il Bersntoler Kulturinstitut, l’Istituto Culturale Mòcheno, ente preposto alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale – storico - etnografico e linguistico della minoranza mòchena. La piccola biblioteca dell’Istituto merita una visita, per la ricca raccolta di volumi che bene illustra e racconta la storia di questa comunità (per i lavori di ampliamento in corso presso la propria Sede, la Biblioteca dell'Istituto culturale mòcheno sarà CHIUSA fino al 31 dicembre 2012).

I siti museali Filzerhof, Sog Van Rindelde Mil, de Grua Va Hardimbl, il Museo Pierta Viva ed il Sito Archeologico Acqua Fredda offrono al visitatore la possibilità di approfondire i numerosi aspetti della vita vissuta nella storia dalla comunità locale.


mer
20°
gio
| 20°
ven
| 22°
WEBCAM stampa